Reading:
Human-centered design per lo sviluppo di soluzioni innovative

Human-centered design per lo sviluppo di soluzioni innovative

16/10/2020

Chi lavora nella comunicazione digitale o nello sviluppo di applicazioni ha probabilmente già sentito parlare di “human-centered design”. Per molti però questo termine è ancora poco familiare. Di cosa si tratta? In che modo può essere utile?

Questo approccio è nato oltre trent’anni fa quando l’arrivo preponderante dello sviluppo di software e tecnologie sia nella vita lavorativa che in quella privata ha cambiato radicalmente il nostro modo di interagire con il mondo. Con l’aumento delle interazioni tra uomo e macchina, la preoccupazione di rendere superflue alcune attività umane non poteva essere sottovalutata.

L’idea di fondo di questo approccio, che ha iniziato solo da qualche anno a diffondersi anche in ambiti diversi da quello informatico, è di porre l’uomo al centro del processo di design e sviluppo di prodotti e servizi.

In che modo? Il metodo di human-centered design si basa sull’idea di fondo che per progettare servizi e prodotti migliori, occorre immergersi nell’esperienza di chi questi prodotti e servizi li userà. Questa prima fase di ispirazione permette di raccogliere una conoscenza approfondita di coloro che i nostri servizi, prodotti, o messaggi andranno a servire.

La seconda fase di ideazione si concentra invece sullo sviluppo di un prototipo e la ricerca di soluzioni innovative. Brainstormin, ricerca di nuove idee e soluzioni devono essere all’ordine del giorno. È in questa fase, dopo aver studiato meglio i bisogni e le aspettative di coloro che vogliamo raggiungere, che dobbiamo osare.

L’ultima fase è quella di implementazione. Il prototipo (o prototipi) devono essere testati. È fondamentale testare, ricevere feedback, adattare, ripartire, testare ancora, fino ad esaurimento di tutte le possibilità e raggiungimento di un risultato di successo. L’approccio statico “prepariamo tutto a tavolino” per poi promuovere con costose campagne pubblicitarie non funziona più. Oggi i clienti creano valore insieme all’azienda ed è solo sfruttando questa sinergia che si riesce ad innovare e creare nuovi prodotti e servizi.

Un modello di human-centered design utilizzato da Unicef per progetti di sviluppo sul terreno.
Arrow-up